Luigi Ghirri, Atlante, 1998

160 Euro

_DSC9119-1 copia

1 disponibili

Il progetto Atlante di Luigi Ghirri è un saggio di lettura fotografica, di grande valore, realizzato nel 1973 su un atlante geografico, nelle cui pagine illustrate l’autore ha individuato “il luogo nel quale tutti i segni della terra, da quelli naturali a quelli costruiti dall’uomo, sono rappresentati: monti, laghi, piramidi, oceani, città, villaggi, stelle, sole”. Il sistema dei segni adottato da un atlante é universalmente accettato e riposa su convenzioni che non ammettono alcun arbitrio interpretativo, ma Ghirri si accosta considerandolo alla stregua di ogni altro oggetto della sua esperienza quotidiana e ritenendosi dunque libero di leggerlo come immagine. Il metodo di ricerca adottato è quello della macro-fotografia, cioè in senso inverso rispetto alla tecnica dell’ingrandimento (blow-up). Ma l’autore non ci da una visione ingrandita dello stesso particolare, egli si sposta come compiendo un viaggio sulla superficie del globo. Come afferma l’autore stesso al margine del progetto “il solo viaggio possibile sembra essere all’interno dei segni, delle immagini: nella distruzione dell’ esperienza diretta”.

Luigi Ghirri, Atlante

Edizioni Charta, 1999
Prima edizione

30,5 × 30,5 cm

 72 pagine

Copertina morbida

Fotografie a colori

Italiano / Inglese

ISBN 8881582643