Roland Barthes, Arcimboldo, 2005

_DSC8909-1

“Tanto regolata e coronata dal successo fu la vita di Giuseppe Arcimboldo, quanto accidentato e censurato dall’oblio il destino postumo delle sue opere. Pittore tra i più amati, lusingati e imitati del suo tempo, svolse onorata carriera al servizio di arcivescovi e imperatori; i suoi dipinti subirono invece il flusso di alterne vicissitudini, andarono in gran parte dispersi e confusi nella massa delle modeste e anonime imitazioni. Intravista come “curiosità” e relegata nella sottospecie dei “capricci e bizzarie” dal gusto dominante, la sua opera fu pressoché ignorata dalla letteratura artistica ufficiale, o citata solo accidentalmente, spesso a sproposito.” (Corinna Ferrari)

Arcimboldo

Miniature, 2005

74 p.

Lingua Italiana

Brossura

81.6 g

10.8 x 0.7 x 19.5 cm

ISBN: 8884160936