Massimiliano Tommaso Rezza, UN CERTO SALVATORE M., 2019

12,50 Euro

_NOT8382

3 disponibili

Il libro raccoglie la quasi interezza dell’archivio privato dalla vedova di Salvatore M., impiegato del Ministero degli Interni a Roma. La maggior parte di queste foto di famiglia presentano l’impiegato del Ministero in ritratti individuali. Solo in due fotografie Salvatore è ritratto in compagnia di sua moglie. L’idea di fare un libro su questo archivio risponde al bisogno di comprendere la relazione tra persona sociale e vita privata e come questi ritratti fotografici sono stati usati per la costruzione narrativa di un’autobiografica. La fotografia del soggetto privato può trasformarsi, esattamente come accade per quella in uso presso la comunicazione, in illustrazione manipolata e selettiva. Il ritratto viene sottoposto a un intervento di slittamento da possibile dato oggettivo neutrale a dato informato e studiato.

Ma nelle due sole foto in cui l’impiegato è ripreso in compagnia di sua moglie la sua figura, l’espressione e la postura cambiano, lasciando trapelare un’altra possibile verità narrativa; l’impiegato perde la sua sicurezza e offre di sé un aspetto contraddittorio, inaspettato.

Qual è, allora, il vero aspetto di Salvatore M., quello dei ritratti individuali o quello dei due ritratti di coppia?

Massimiliano Tommaso Rezza
Pneumatica
2019
Prima edizione di 300 copie
Graphic design: Giandomenico Carpentieri
Stampa: Artestampa, Roccasecca (FR)
122 pagine, 10 x 17.4 cm
Copertina flessibile
Italiano, Inglese